22:24

7 Luglio 2009 Pre concerto, gita a Milano

La giornata non inizia benissimo, il tempo è pessimo, piove a dirotto. Siamo un po' preoccupati per il concerto... non è il massimo stare all'aperto con una pioggia del genere. Mentre aspettiamo Roberto, andiamo a fare un'abbondante colazione (quando sono in vacanza non riesco a resistere ai cornetti), navigata su facebook e fortunatamente la pioggia come è arrivata è andata via. La giornata di oggi prevede per pria cosa la visita al Duomo (niente canotta oggi) e un giro al centro, del resto ci sono i saldi. Il Duomo è bellissimo, un edificio imponente e sbiancato di fresco, mi ricorda NotreDame e la cattedrale di Santo Stefano.

Duomo di Milano
Dentro è maestoso, ma mi colpiscono in negativo le vetrate che riproducono il vangelo, troppo moderne. Purtroppo all'interno della chiesa non è possibile fare filmati ne foto con flash, quindi non sono riuscita a scattare delle foto decenti.
S. Bartolomeo scorticato
La statua che ho trovato in assoluto più bella è quella di San Bartolomeo scorticato, decisamente realistica. Abbiamo visto inoltre il tesoro e la tomba di S. Carlo Borromeo ma niente di eccezionale.
Non amo vedere corpi imbalsamati... lo trovo un po' macabra come scena... un cadavere vestito in maniera lussuosa messo in esposizione... Dopo aver visto l'interno, siamo saliti per vedere l'esterno. La salita a piedi costa 5 €, e con il caldo boia  è stato un pochetto faticoso, ma è una cosa che vale la pena fare. Lo spettacolo è favoloso. Dopo aver mangiato siamo andati in corso Bueno Saires. Mi aspettavo di essere colta da shopping compulsivo, ma non è stato così, gli abiti non mi piacevano e soprattutto non mi piacevano i prezzi. Forse perché nel periodo dei saldi tutti i negozi mi sembrano molto disordinati. In un negozio 'finto outlet' mi è capitato pure una cosa che mi ha fatto infuriare. Il negozio era un 'temporany shop', con guardia del corpo all'ingresso. Il tale mi porge un sacchetto trasparente, pensando fosse il classico cestino degli acquisti, declino l'offerta e vado avanti. Una commessa, decisamente maleducata mi fa: rispondi! Io la guardo e dico a chi? E lei con fare scortese mi dice che devo inserire la mia borsa dentro la borsa trasparente, che viene sigillata e riaperta all'uscita dal negozio. A parte il fatto che per rubare nel negozio dovevo essere messa veramente male e pure cieca, visto che la roba esposta era orrenda. Ma vogliamo parlare della scortesia della commessa? Dico, chi la conosce, abbiamo mai mangiato insieme?? La bambina doveva darmi del lei e soprattutto essere gentile e rispettosa! Chiuso il siparietto per cui Roberto ha commentato solo le donne possono prendersela per queste cose, siamo tornati in albergo a riposare prima del concerto.
Esterno del Duomo

1 commenti:

Cinghius - Andrea ha detto...

La cosa che ha fatto arrabbiare di più me, è un po' l'idea che volesse sottintendere l'argomento "razzismo".

Infatti io mi sono scusato dicendo che non avevo capito che ci chiedeva di depositare le borse, e lei ha pure risposto con un "si si" sarcastico...e quello davvero non mi è andato giù.

Related Posts with Thumbnails